THE LAST CALL

“The Last Call”, diretto da Brando Quilici, scritto da Marco Vichi e con la voce narrante dell’attore Giorgio Panariello, fa parte della campagna di sensibilizzazione “I love lions”, per combattere il drammatico declino del leone in Africa. Gli esemplari di leone, infatti, sono passati da 200 mila a 30 mila in circa 40 anni, si teme per la scomparsa (ultimi dati diffusi da IUCN)

Per contribuire all'iniziativa basta cliccare su "Donate" nel sito



Ilovelions.org




Caffè Corsini, promotore dell'iniziativa, contribuirà con una parte dei ricavi della sua linea Kenya.

ThelastcallLocandina
FrameThelastcalllow
GiorgioPanarielloRIDfotodiAlessioPizzicannella01

foto di Alessio Pizzicannella

In 40 anni la popolazione dei leoni africani è calata da oltre 200 mila a meno di 30 mila individui; il loro areale si è ristretto dell'82 per cento, limitandosi alle zone protette di pochi paesi. Bracconaggio, caccia legale e perdita dell'habitat a causa dell'antropizzazione del territorio sono le principali cause del declino. Secondo alcune stime la specie potrebbe sparire completamente nel giro di 10-15 anni.


Last call, "L'ultima chiamata", è il mini-documentario realizzato dal regista Brando Quilici - con la partnership di National Geographic Italia - per mobilitare l'opinione pubblica e raccogliere fondi in soccorso dei leoni africani. Nel cortometraggio, presentato alla Festa del cinema di Roma e da oggi disponibile online, è il leone stesso a parlare (con la voce di Giorgio Panariello), spiegando come, paradossalmente, l'essere che sta mettendo a repentaglio la sua sopravvivenza – l’uomo – sia anche l’unico in grado di aiutarlo. Le immagini evocative degli splendidi paesaggi africani, unite al testo firmato dallo scrittore toscano Marco Vichi, contribuiscono a far riflettere su quale sia ilrischio reale in Africa, se non si interverrà in tempo e in maniera concreta.


Il filmato è stato realizzato nell'ambito della campagna I love lions, promossa in collaborazione con la ong kenyota Wildlife Direct. L'associazione promuove vari progetti per la salvaguardia dei leoni, mirati soprattutto a coinvolgere le popolazioni locali e a minimizzare il conflitto tra esseri umani e leoni: come l'invenzione di Richard Turere, un ragazzo kenyota, che ha escogitato un sistema a luci intermittenti per tenere i leoni lontani dai recinti degli animali domestici.

Iscriviti alla newsletter
www.marcovichi.it
Create a website