ATTENZIONE ATTENZIONE

il prossimo e ultimo appuntamento è stato rinviato a
giovedì 24 aprile alle 17.00

La briganta è un romanzo bellissimo


vi consiglio di leggere tutti i suoi libri


Maria Rosa Cutrufelli
per saperne di più su di lei clicca qua

____________________________________________________________________________________

Il commissario Bordelli

È uscita l'edizione economica del romanzo "La forza del destino"
con la copertina del grande Francesco Chiacchio





TEA, 2014
Edizione speciale con tre interviste a Marco Vichi
È la primavera del 1967. L'alluvione di novembre, con il suo strascico di tragedie e di detriti, sembra essersi placata e Firenze comincia di nuovo a respirare. Ma non il commissario Bordelli. Per lui non c'è pace dopo un fatto che gli è successo. Indagando sull'omicidio di un ragazzino, si è scontrato con i poteri occulti della massoneria ed è stato costretto alla resa con un "messaggio" molto chiaro: lo stupro di Eleonora, la giovane commessa con cui aveva appena intrecciato una relazione appassionata, e una lista con i nomi di tutte le persone a lui più care. Sconfitto e amareggiato, Bordelli si è dimesso dalla polizia e ha lasciato San Frediano. Che altro avrebbe potuto fare? si chiede nel silenzio della casa sulle colline. Continuare a fare il poliziotto sapendo che non sarebbe mai riuscito a mettere in galera gli assassini? Adesso trascorre le giornate cucinando, facendo lunghe passeggiate nei boschi, imparando a far crescere le verdure nell'orto. Il pensiero di quella resa, di quella violenza senza giustizia, però, non lo abbandona. Ma il destino, in cui fino ad ora non ha creduto, gli offre inaspettatamente l'occasione di fare i conti con il passato, e Bordelli non si tira indietro.

____________________________________________________________________________________


Un avvincente esperimento letterario...

                                                           ...un romanzo corale dalla penna di dieci scrittori




 
Roma, 2012. Maria Letizia Pomarici, 25 anni, commessa in un negozio di calzature, rientra a casa verso le 21.00. Il corpo scheletrico e nudo di Chiara Maffei, ragazza introversa e problematica con cui divide il piccolo appartamento al piano terra di via Merulana, è accucciato in terra, impiccato al termosifone del bagno: posizione strana, ma non nuova per un suicidio. Il magistrato inquirente, la dottoressa Antonia Monanni, è una donna sui quarant’anni, dalla vita solitaria e complicata. Ha sofferto in gioventù degli stessi disturbi di Chiara Maffei e decide di indagare coinvolgendo il maresciallo Corsetti, sua vecchia conoscenza, nella speranza che non risolva il caso.

Dieci voci e dieci personaggi conducono il lettore a diverse possibili verità sul caso Pomarici, svelando di volta in volta un retroscena, un punto di vista, uno sviluppo. Ogni voce riceve il suo timbro da uno scrittore diverso in un romanzo corale che regge la tensione della narrazione senza alcuna sbavatura fino allo scioglimento finale.

VERITÀ IMPERFETTE è una jam–session. I dieci autori che hanno interpretato ciascuno la melodia di un personaggio, ognuno nel proprio mood, sono: Marco Vichi, scrittore, autore di testi musicali, sceneggiatore, ha vinto, tra gli altri, il PREMIO SCERBANENCO nel 2009 con Morte a Firenze (Guanda). Luigi Cecchi, fumettista e narratore, è diventato famoso grazie al fumetto di Drizzit (Shockdom), ricco di irriverente allegria, perfetto contraltare ai suoi racconti spesso intrisi di ironia cupa e spiazzante. Maria Bellucci è una talentuosa scrittrice alle sue prime prove letterarie. Massimo Mongai, autore di oltre 15 romanzi di fantascienza e noir, è stato PREMIO URANIA 1997 e finalista al PREMIO AZZECCAGARBUGLI 2007. Nicola Verde è uno dei più significativi e attenti autori di noir italiano. Finalista allo SCERBANENCO, ha vinto la sezione romanzi storici al FESTIVAL MEDITERRANEO DEL GIALLO E DEL NOIR 2012. Roberto Riccardi alterna per lo più classici gialli a romanzi che gravitano sul tema storico della Shoah. Tra i riconoscimenti, il PREMIO TEDESCHI nel 2009. Scrittore del fantastico a tutto tondo, Errico Passaro ha pubblicato romanzi fantasy e di fantascienza per molte case editrici. Giampaolo Simi, PREMIO LOVECRAFT 2005, autore di Rosa Elettrica (Einaudi) e La notte alle mie spalle (E/O), è fra gli scrittori italiani tradotti nella storica Série Noire di Gallimard. Luigi De Pascalis, ideatore e curatore del libro è scrittore e disegnatore. Tradotto in Francia, Germania e Stati Uniti, per due volte ha vinto il PREMIO ITALIA PER LA LETTERATURA FANTASTICA. Maurizio de Giovanni ha affascinato i lettori con il suo commissario Ricciardi (Einaudi), aggiudicandosi numerosi premi e riconoscimenti. La serie è pubblicata con successo in Germania, in Francia e in Spagna.
__________________________________________________________________________________


Questo "piccolo grande libro" di poesie,
oltre a essere bellissimo,
finanzia i progetti in Bangladesh
dell'Associazione Il Filo di Juta

Clicca qui per saperne di più su Respiri e sospiri

Clicca sulla copertina per aprire il PDF
"A proposito delle poesie di Paola Cannas"
Puoi anche scaricarlo e spedirlo a chi vuoi

REGALA QUESTO LIBRO



Per acquistarlo online...

Felici Editore
IBS
Amazon
Mondadori

____________________________________________________________________________________

Il mio primo libro per bambini dai nove ai... novantanove anni,
illustrato da un giovane disegnatore di grande talento, Francesco Chiacchio.




Salani, 2013

Firenze, un parco immenso e labirintico, un bambino che si è perso si addormenta. Intorno a lui si anima un mondo fatto di statue dalle forme più strane, fontane giganti, alberi altissimi e piante mai viste. Fanciulle magnifiche danzano ridendo, un uomo molto grasso e nudo avanza seduto sul dorso di una tartaruga, un cavallo alato prende il bambino in groppa e lo porta con sé nel cielo stellato, sempre più in alto, sopra la città, verso la luna. Un Giardino di Boboli magico e pieno di incanto fa da sfondo a una storia poetica e suggestiva, un mondo segreto fatto di sogni e desideri che rinascono a ogni tramonto e si assopiscono ogni mattina. Un’avventura fantastica raccontata da Marco Vichi, abilissimo creatore di atmosfere, sullo sfondo di uno dei luoghi simbolo della cultura italiana.

Recensione del Corriere fiorentino - 30 ottobre 2013

Ecco Marta Asso alla libreria IBS di Firenze


Qui la vedete alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia, insieme a Francesco Chiacchio (che ha fatto i disegni del libro) e a Marco...




____________________________________________________________________________________
Questa raccolta riunisce i racconti più neri di Marco Vichi...


  

Guanda, 2013

Vi si ritrovano le sue atmosfere e i suoi personaggi, e quella sua capacità di farsi ascoltare mentre narra vicende quotidiane e terribili dove all’improvviso qualcosa si incrina, un meccanismo si inceppa, e a poco a poco tutto diventa follia, assurdità, mistero. Alcuni sono racconti lunghi, quasi piccoli romanzi, diversi tra di loro per ambientazione e atmosfera.

I RACCONTI

Amen
Burro e parmigiano
Mezza casa
Quando uno ama
Il Faro
In articulo mortis
Io sono Maria
La torre
L’appuntamento
Mio figlio no
Molecola
Puttana
Scala reale


Foto di Andrea Paoletti ©
Qui puoi ascoltare gli incipit di quattro racconti, letti da Lorenzo Degl'Innocenti

Il faro

Mezza casa
Molecola
Puttana
 ___________________________________________________________________________________

A 700 anni dalla nascita di Giovanni Boccaccio la Felici Editore con la Regione Toscana, la Provincia di Firenze, il Comune di Firenze, le associazioni Itaca e Nottola di Minerva, l'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, il Comune di Certaldo, l'ente per i festeggiamenti dei 700 anni dalla nascita hanno voluto ricordare il grande novellatore con questo volume rivolto a tutti coloro che vorrebbero comprendere il presente (devastato dalla Grande Crisi) così come il Decameron boccaccesco fornisce un'immagine fedele della società trecentesca (logorata dalla Grande Peste).

Se vuoi saperne di più clicca sulla copertina



Felici Editore, 2013

se vuoi acquistarlo, clicca su...
Felici Editore
IBS
Amazon


Corriere fiorentino - 30 aprile2013

__________________________________________________________________________________

Il progetto Nessuna pietà del gruppo DAGO nasce dall’idea di utilizzare la grande arma della musica, l’emozione, per tradurre in canzoni le più grandi tragedie dell’umanità, a partire dal genocidio dei pellirossa fino al grande flagello dell’emigrazione, passando per il campi di sterminio, la bomba di Hiroshima, i gulag, i desaparecidos.

Per saperne di più clicca sul disco


Clicca qui per andare su I-Tunes

Il mondo sta vivendo un momento drammatico di grande tensione. Forse accanto alle canzoni d’amore c’è posto anche posto per raccontare il male, per aiutare la memoria a non dimenticare il passato. Le canzoni sono nate dai testi di Marco Vichi, sui quali Nicola Pecci ha scritto le musiche. DAGO, il nome del gruppo, è una parola che indicava con disprezzo gli emigranti negli Stati Uniti all’inizio del Novecento. Proprio lui, un Dago, racconta oggi i drammi e le ingiustizie della Storia.